L’intervento di Eros, Mya e Mira è durato 20 minuti. Ad assistere con il fiato sospeso alle operazioni di soccorso c’erano circa 400 persone.

È una storia a lieto fine quella che ha coinvolto tre famiglie, con otto bambini tra i 6 e i 12 anni, tra la Spiaggia dell’Angolo e il Lido Altamarea di Sperlonga. Ben 14 persone sono state tratte in salvo da tre unità cinofile della Scuola Italiana Cani Salvataggio nel pomeriggio dell’8 agosto. Ne dà notizia l’Ansa.

A dare l’allarme è stata una ragazza che ha raggiunto la postazione Sics a un centinaio di metri di distanza. In soccorso, sono intervenuti i labrador Eros di 4 anni, Mya di 7 anni e Mira di 5, che hanno effettuato più viaggi per riportare tutti sani e salvi sul bagnasciuga. L’intervento, lungo e complesso, è durato 20 minuti. Ad assistere con il fiato sospeso alle operazioni di soccorso c’erano circa 400 persone che si sono radunate sulla spiaggia e hanno accolto i bagnini a quattro zampe con applausi e parole di gratitudine.

Le tre famiglie si trovavano a circa 100 metri dalla riva, su materassini, canotti e una tavola da surf. Il repentino cambiamento del mare ha trascinato il gruppo al largo. Alcune persone sono cadute dai gonfiabili a causa delle onde, e hanno iniziato a urlare, trovandosi in difficoltà.

Il sindaco di Sperlonga Armando Cusani ha fatto i “complimenti a questi eroi a quattro zampe e ai loro conduttori per questa complessa operazione”.

“Sono sempre più convinto che la scelta dell’amministrazione comunale di implementare la sicurezza dei bagnanti grazie alla presenza dei cani bagnini, sia stata una scelta giusta. E questo intervento su un tratto di spiaggia particolarmente affollato lo conferma”, ha concluso il primo cittadino.