La granola è un mix di cereali, frutta secca, semi e frutta disidratata da non confondere con il muesli: si tratta infatti di due cereali da colazione ma la granola, a differenza del muesli, viene cotta al forno. Si tratta di una ricetta poco conosciuta in Italia ma molto diffusa nei paesi anglosassoni, in particolare in Australia.

Cosa c’è da sapere sulla granola

La granola è stata ideata nel 1878 da John Harvey Kellogg, l’inventore dei tradizionali Cornflakes. Fu lui a scommettere su questa ricetta semplice ed energizzante. La granola si può acquistare nei supermercati bio e nei negozi di alimentari, ma qualora abbiate del tempo a vostra disposizione, sappiate che anche realizzarla in casa non è poi così difficile.

La granola è la preparazione ideale per la colazione, da consumare con latte o yogurt, ma anche come sputino da mangiare così com’è, consigliata anche a chi soffre di problemi alla tiroide, in quanto ricca di iodio e selenio.

Proprietà nutrizionali della granola

La granola ha sicuramente un’abbondante quota di fibre che favoriscono una buona funzionalità intestinale soprattutto se inserita in una colazione accompagnata ad acqua, tè o bevande.

Benefici della Granola

Contenendo molti minerali è benefica per la pelle e per i capelli e aiuta a mantenere efficiente l’organismo. Tra i minerali contiene il calcio, prezioso per le ossa, in più contiene iodio (poco diffuso in alimenti che non siano di origine marina ) che influisce sul regolare funzionamento della tiroide, tenendo conto del fatto che il nostro organismo ne è spesso carente. Fornisce inoltre un buon senso di sazietà e può essere inserita in schemi alimentari controllati, abbinata anche a semi, frutta secca in una colazione energetica, nutriente e salutare.

Abbassa il colesterolo

Le fibre solubili trovate nell’avena sono particolarmente utili per abbassare i livelli di colesterolo cattivo delle arterie. La fibra solubile si lega anche agli acidi biliari e insieme demoliscono le molecole di grasso, riducendole e consentendo loro di passare attraverso il tubo digerente e di essere rimosse dal corpo.

2 – Aiuta a perdere peso

Il dimagrimento è uno dei benefici del granola. Le fibre presenti nei granuli integrali aiutano a mantenere un senso di sazietà rallentando il processo di digestione, quindi il muesli è indicato per le persone che hanno bisogno di mangiare meno. Sebbene alcuni ingredienti del granola possano essere più calorici, come le noci, l’energia che apportano all’organismo e i benefici delle fibre nel tratto intestinale, giustificano il loro consumo da parte dei pazienti con una dieta dimagrante. Questo beneficio non è valido se la composizione è piena di zucchero e grassi cattivi.

3 – Migliora la salute del cuore

La fibra può migliorare la salute del cuore perché rimuove letteralmente l’LDL, cioè il colesterolo cattivo dalle arterie, così come altri grassi che portano a malattie cardiache come l’aterosclerosi, l’infarto e l’ictus.

4 – Aumenta l’energia vitale

Gli sportivi amano il muesli non solo per praticità. In realtà aiuta a migliorare tutto il metabolismo che porta ad un consumo efficiente di energia da parte dell’organismo. Granola contiene quasi tutti i minerali essenziali per la nostra salute: magnesio, fosforo, zinco, rame, manganese e selenio. Il magnesio, ad esempio, agisce su più di 300 reazioni enzimatiche nel corpo, compresa la produzione di energia, l’uso efficiente del calcio e il mantenimento della salute delle ossa.

5 – Previene l’anemia

Un altro vantaggio del muesli è la sua capacità di prevenire la carenza di ferro nel corpo, poiché l’avena è una fonte significativa di questo minerale. Quando c’è carenza di ferro, c’è una carenza di globuli rossi, anemia. La malattia provoca stanchezza, mal di testa, problemi intestinali e difficoltà di apprendimento. Ogni porzione di una tazza di muesli ha l’equivalente di un terzo del fabbisogno giornaliero di consumo di ferro.

6 – Aiuta ad abbassare i livelli di pressione sanguigna

L’ipertensione implica un aumento del rischio di malattie cardiache, ictus e malattie renali. Secondo il Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti, i cereali integrali come l’avena possono abbassare la pressione sanguigna perché contengono un alto contenuto di potassio e un basso contenuto di sodio.

Per aumentare ulteriormente la concentrazione di potassio nel granola è possibile aggiungere frutta fresca e secca come le banane e consumarla con latte scremato o yogurt bianco.

7 – Aumenta la cognizione

Il granola è anche benefico per il cervello in molti modi. Omega 3, un tipo di grasso polinsaturo presente nel granola è essenziale per il corretto funzionamento del cervello. Il cibo è anche una fonte di vitamina E, un antiossidante che protegge il nostro corpo dai radicali liberi e migliora il funzionamento del sistema nervoso. Le vitamine del muesli B supportano l’energia spesa nel nostro metabolismo, le funzioni nervose nel nostro corpo, lo sviluppo cellulare e la prevenzione di alcune malformazioni nel tubo neurale dei bambini.

L’alto contenuto di potassio e il basso contenuto di sodio del granola agiscono come vasi dilatatori, che abbassa la pressione sanguigna, migliora la circolazione sanguigna e, di conseguenza, ossigena il cervello. Questo migliora le funzioni cognitive e le connessioni neurali.

8 – Migliora l’aspetto della pelle e dei capelli

La vitamina E, presente in abbondanza nel muesli, è fondamentale in una serie di processi nel nostro corpo, compresi quelli che prevengono la pelle dall’invecchiamento precoce e dal rafforzamento dei capelli. La vitamina E migliora anche la salute del cuore, che aumenta l’efficienza dell’irrigazione del sangue alle estremità dei follicoli e delle unghie dei capelli, migliorando la salute e l’aspetto.

9 – Aiuta a controllare il diabete

I pazienti diabetici che riescono a controllare l’assunzione giornaliera di zucchero possono anche consumare muesli in quantità moderate e beneficiare delle sue proprietà. A causa dell’alta concentrazione di manganese, il muesli può anche funzionare come regolatore di zucchero nel sangue grazie alla sua capacità di stimolare o inibire il rilascio di insulina. Regolare i picchi di insulina nel sangue è una delle maggiori sfide per le persone con diabete.

Come preparare la granola fatta in casa

  • 500 g di fiocchi d’avena
  • 50 g di nocciole
  • 50 g di mandorle
  • 40 g di semi di girasole
  • 40 g di uva disidratata
  • 80 g di cocco grattugiato
  • 4 cucchiai di olio di girasole o mais
  • 130 g di sciroppo di acero
  • 130 g di miele
  • Qualche cucchiaio di acqua
  • 1 pizzico di sale

Gli elementi secchi vanno prima mischiati tra loro e poi amalgamati con miele, olio, sciroppo d’acero e acqua. Il composto così ottenuto va sistemato su una teglia, precedentemente rivestita con carta da forno, e posizionato in forno a una temperatura di160 gradi. Il tempo di cottura è di 30/40 minuti, mischiando di tanto in tanto e controllando che diventi croccante al punto giusto.

La ricetta della granola senza zucchero prevede l’utilizzo di un solo dolcificante (miele, sciroppo d’acero o di agave) in modo che sia più leggera. Può essere conservata per diverso tempo (anche settimane), ma alle giuste condizioni. Infatti è consigliabile riporla in dispensa, all’interno di un barattolo di vetro ben chiuso ermeticamente.