Virus intestinali, rimedi naturali e consigli utili

117

Indice dell'articolo

La dissenteria è un disturbo fastidioso e a volte anche doloroso che può dipendere da virus intestinali o intossicazione da cibi mal conservati. Il primo sintomo è in genere un forte mal di pancia e lo stimolo ad andare ripetutamente in bagno e la prima cosa da fare è applicare una boule d’acqua calda sulla pancia, poi reintegrare i sali minerali persi bevendo molti liquidi (acqua, tè arricchiti con sali minerali) per prevenire il rischio di disidratazione e in seguito intervenire con i rimedi ad hoc per pacificare rapidamente l’ecosistema intestinale.

In caso di dissenteria elimina dalla tua alimentazione le bevande alcoliche (compreso il vino e la birra), le carni, il pesce, gli alimenti conservati, i latticini e i condimenti, e assumi cibi conditi con olio d’oliva extravergine. Fino a che la dissenteria non sarà risolta, assumi solo riso in bianco e patate bollite, e bevi acqua minerale naturale con l’aggiunta di qualche goccia di succo di limone.

I fermenti lattici che aiutano contro la dissenteria

Assumere fermenti lattici vivi per un periodo protratto può risolvere brillantemente l’intero quadro clinico legato a flatulenza, bor­borigmi, meteorismo e dolori addominali, tipico di una dissenteria intestinale. Perché siano efficaci però occorre assumere un bioterapico ad alta concentrazione (non meno di  200 milioni per cmc), per con­sentire a buona parte di essi di superare la barriera acida dello stomaco e colonizzare l’intero tubo digerente. I preparati migliori sono quelli a base di fermenti liofilizzati, in particolare: il Lactobacillus acidophilus, efficace contro i batteri gram-positivi e gram-­negativi come gli Pseudomonas (aeruginosa e fluorescens), il Proteus vulgaris e lo  Staphylococcus aureus; il Lactobacillus bulgaricus, che produce tre sostanze antibiotiche attive contro 15 batteri differenti e lo Streptococcus thermophilus, capace di contrastare la proliferazione di streptococchi, stafilococchi e pneumococchi.

Dissenteria rimedi omeopatici

Se avete l’intestino delicato e soffrite spesso di dissenteria potete tenere in casa alcuni rimedi omeopatici, da scegliere in base ai sintomi predominanti e alle cause scatenanti:  agiscono rapidamente e non hanno controindicazioni.

  • Belladonna7 CH quando la colite si presenta con spasmi acuti o dolore intenso, addome caldo, gonfio e ipersensibile a qualsiasi contatto, piccola scossa o leggera vibrazione. Se ne assumono due granuli ogni 15 minuti fino a miglioramento, riducendo la dose in base all’intensità del dolore.
  • Colocynthis30 CH cura le coliti a esordio improvviso che compaiono dopo una forte arrabbiatura o un evento frustrante. I dolori,  acuti e crampiformi, migliorano piegandosi su se stessi o premendo con forza sull’addome. Se ne assumono 5 granuli due volte al giorno
  • Argentum nitricum 9 CH è utile nelle “diarree emotive” tipiche dei bambini e delle persone ansiose, con tendenza ad andare in panico quando si presentano una scadenza, un contrattempo o un imprevisto. Posologia: 5 granuli 2 volte al giorno, per 15 giorni
  • Arsenicum album 15 CH è indicato in caso di intossicazioni o intolleranze alimentari, con bruciore, crampi addominali, bocca secca, nausea, brividi e senso di costrizione al petto. Sintomo tipico è il bisogno di bere spesso piccoli sorsi di acqua. Se ne assumono 3 granuli tre volte al giorno, fino a miglioramento.
  • Mercurius corrosivus 5 CH è il rimedio della diarrea da infezioni batteriche o parassitarie tipiche dei periodi caldi. Se ne assumono 3 granuli tre volte al giorno, diradando in base al miglioramento.  

In caso di dissenteria da farmaci usa l’olio di perilla

Estratto dai semi di una erbacea delle labiate, l’olio di perilla contiene in quantità  flavonoidi e di acido alfa-linoleico, capace di promuovere la produzione endogena di interferone e di inibire i mediatori chimici dell’infiammazione. Antianemico, antiallergico e antidiarroico, l’olio di perilla riduce i livelli di cortisolo, ormone proinfiammatorio, ed è particolarmente indicato nelle dissenterie da farmaci.  Posologia: Olio di Perillafrutescens, una capsula 2 volte al giorno, a stomaco pieno.

Il mirtillo rosso risolve la dissenteria da infezione intestinale

Il mirtillo rosso è il fitoterapico più indicato nelle le coliti da proliferazione di colibatteri, in particolare quelli del ceppo Escherichia coli, che spesso finiscono per infettare anche le vie urinarie, causando cistiti. Antiulceroso, disinfettante e modulatore della funzionalità intestinale, contiene vitamine (A e C), acido citrico, sali minerali (calcio, fosforo e manganese) e mirtillina, un antociano antinfiammatorio e antimutageno. Inoltre promuove l’assorbimento del calcio a livello intestinale. Si assume in gemmoderivato (Vaccinium Vitis Idaea M.G. 1 DH) nella dose di  50 gocce prima dei pasti per 2 mesi