Tosse, nausea costante e perdita di appetito. Sarebbero questi i sintomi accusati da Vladimir Putin che stanno mettendo in allarme la sua famiglia e i fedelissimo del Cremlino. La magrezza improvvisa del presidente russo sarebbe l’ennesimo segnale di un peggioramento delle sue condizioni di salute.

Lo riporta la stampa indipendente russa, che spiega che lo Zar sarebbe stato messo a dieta e starebbe seguendo una terapia aggressiva per sconfiggere una patologia oncologica. Detto più chiaramente, Vladimir Putin avrebbe il cancro.

Vladimir Putin è malato? quali sintomi avrebbe

Da tempo, anche durante i discorsi pubblici, come quello sullo stato delle infrastrutture nelle regioni dell’Ucraina formalmente annesse alla Federazione Russa, il leader del Cremlino è stato visto tossire violentemente.

Non è la prima volta che i media indipendenti parlano del (presunto) precario stato di salute del presidente. Confermato da fonti molto vicine a lui, nonostante le sue cartelle cliniche siano tenute segrete anche ai suoi collaboratori più fidati.

Negli ultimi mesi Vladimir Putin avrebbe perso ben 8 chili, e il suo cerchio magico sarebbe in allarme per l’evidente magrezza e gli attacchi di tosse.

Non solo tosse e magrezza, ma anche sintomi neurologici per lo Zar

Durante uno degli ultimi incontri virtuali con il suo ministro della Difesa, il fedelissimo Sergey Shoigu, il presidente russo avrebbe anche mostrato una particolare aggressività immotivata, con urla e rimproveri.

Dopo averlo tagliato fuori dalla videoconferenza, avrebbe continuato a parlare con gli alti generali, ma l’incontro sarebbe stato interrotto proprio a causa della tosse e dell’intervento dei medici.