Yogurt a colazione, ecco come ripristinare la microflora intestinale

Lo Yogurt è un alimento molto nutriente, che può essere consumato anche al mattino per iniziare la giornata con la carica giusta e apportando i giusti nutrienti all’organismo. Lo yogurt infatti, è ricco di fermenti lattici vivi, che prevengono le infezioni legate alla microflora intestinale diminuendone il pH e producendo antitossine ad hoc.

In commercio sono presenti tantissime varietà di yogurt, ed è proprio impossibile non trovarne una adatta ai propri gusti.

Le più gettonate sono sicuramente la varietà bianca al naturale, preferita da chi sta a dieta, e le tipologie cremose alla frutta. Questa tipologia può essere suddivisa poi in altre due categorie: lo yogurt con frutta in pezzi, e lo yogurt con frutta frullata. Per riconoscere queste tipologie da quelle prodotte con aromi e senza frutta “vera”, bisogna acquistare soltanto gli yogurt che riportano la dicitura “yogurt con../ yogurt al..”, e non quelli con scritto “yogurt al gusto di..”.

Negli ultimi tempi tra i più gettonati ci sono anche quelli ricchi di fermenti lattici aggiunti, come i fitosteroli che aiutano a ridurre il colesterolo o i batteri bifidus che alzano le difese immunitarie. Inoltre, una piccola parte del mercato è riservata agli yogurt biologici, prodotti da piccole aziende che rispettano i parametri imposti dal disciplinare di produzione e hanno quindi ottenuto il marchio BIO.

Su un altro livello c’è poi lo Yogurt Greco. Questo alimento, a differenza dello yogurt tradizionale, viene prodotto aggiungendo un passaggio nelle fasi di produzione che gli danno la consistenza e il sapore che lo caratterizza. In fase di produzione infatti, mentre per lo yogurt tradizionale occorrono due passaggi di filtrazione, per lo yogurt greco ne servono tre: questo passaggio in più rende lo yogurt greco molto più compatto, elimina il sodio e il lattosio e lo rende meno dolce.

Lo yogurt tradizionale può essere consumato al mattino combinandolo con degli alimenti nutrienti, e data la sua grande versatilità, la colazione può essere variata di giorno in giorno per evitare la monotonia.

Il classico abbinamento con lo yogurt sono i cereali. Questi possono essere di qualsiasi tipo: integrali, di riso, di frumento, con frutta fresca disidratata, con frutta secca o anche al miele. Oltre ai cereali, c’è un altro alimento simile che si combina perfettamente con il gusto acidulo dello yogurt: il muesli, cioè un mix di cereali e frutta secca spesso agglomerati tra loro in modo da formare delle palline compatte. Spesso però i cereali sono ricchi di zuccheri, ed è perciò consigliato al momento dell’acquisto preferire quelli che ne contengono una quantità minore, in modo da non cominciare la giornata già appesantiti dallo zucchero.

Se si preferisce invece rimanere sul leggero, si può acquistare dello yogurt bianco al naturale, senza zuccheri, e mescolarlo con della frutta fresca di stagione, come le banane, le fragole o le pesche. In questo modo, si ottiene uno yogurt aromatizzato ricco di vitamine e senza zuccheri aggiunti.

Anche lo yogurt greco, dato il suo sapore acidulo, si abbina bene alla frutta fresca e alle composte di frutta, e può essere dolcificato a piacere con il miele, che lo rende dolce in maniera più naturale dello zucchero.

Leggi anche: