Zanzare e punture di insetti: come proteggersi in maniera naturale

L’estate è finalmente esplosa e, con lei, si è visto il gran ritorno delle fastidiosissime zanzare, acerrime nemiche delle nostre notti estive (e non solo).

Le zanzare sono considerate un vero e proprio problema da contrastare durante i mesi più caldi, risultando estremamente moleste e poten-zialmente in grado di dare origine a reazioni allergiche indesiderate.

Hai presente il classico detto “hai il sangue dolce“? Beh, è vero fino ad un certo punto, basti pensare a quanto spesso ci chiediamo il perché le zanzare non pungono tutti o sembrano dimostrare delle preferenze.

Esistono diversi fattori della pelle che possono influenzare la nostra diversa attrazione verso le zanzare:

  • L’anidride carbonica svolge un notevole effetto attrattivo: le persone adulte – specie se in sovrappeso – e le donne incinte hanno uno scambio di anidride carbonica molto maggiore rispetto ai bambini, motivo per cui sono più soggette alle punture di zanzara (da non confondere però con la reazione che le punture causano nella pelle dei più piccoli).
  • Stesso discorso vale per l’acido l’attico, odore che le zanzare riescono a fiutare da distanze davvero significative, specie dopo un’intensa sessione di attività fisica.
  • Ammoniaca e acido urico, espulsi tramite le particelle di sudore, amplificano poi il loro interesse verso la nostra pelle, come anche la temperatura corporea: durante l’esercizio fisico aumenta e le zanzare lo leggono proprio come un invito a cena!
  • Alcuni batteri della pelle, spesso localizzati attorno a piedi e caviglie, risultano particolarmente attraenti, motivo per cui spesso si è beccati in prossimità di queste parti del corpo.

Per allontanare le zanzare, prova con uno spray fai da te

Esistono in commercio molti prodotti per allontanare le zanzare. Tuttavia non tutti sono naturali e rispettosi della cute. L’escamotage è quello di produrne uno casalingo dall’efficacia molto simile a quelli che si trovano in vendita. Si prepara con una miscela a base di acqua distillata, idrolato di citronella, geranio e melissa. In un contenitore a parte si prepara un altro composto con un cucchiaio di glicerina vegetale e oli essenziali: citronella, lavanda, neem, geranio e cedro. A questo punto non resta altro da fare che unire i due preparati, versarli in un contenitore spray e adoperarli all’occorrenza – agitando bene prima dell’uso.

Un condimento antizanzare

Le zanzare amano poco l’aroma emesso da alcune erbe o vegetali. Essi, infatti, sono naturalmente dotati di essenze che hanno lo scopo di allontanare gli insetti. Un rimedio semplice, in sostituzione del classico zampirone, è quello di preparare un mix totalmente sgradito a questi piccoli insettini. È sufficiente porre all’interno di un piattino un limone tagliato a fette a cui saranno stati conficcati alcuni chiodi di garofano. Il tutto va poi ‘condito’ con un po’ di aceto.

Olio di erba gatta

Forse non lo hai mai sentito nominare, ma pare si tratti di un rimedio formidabile. L’olio ricavato dalla pianta di Nepeta Cataria, contiene un principio attivo efficace contro gli insetti: il nepetalattone. Recenti ricerche sembrano dimostrare che esso sia almeno dieci volte più potente del repellente chimico più diffuso: il dietiltoluamide o DEET. Per potenziarne l’effetto possono essere aggiunte alcune gocce di olio essenziale di eucalipto.